INFO SOCIETARIE:

Azienda Agricola Gnirega di Clementi Pietro & C. s.s.

Via Gnirega 2 - Valgatara - 37020 Marano di Valpolicella - Verona - Italia

cell. 347 2692201 - 340 4797005 - fax 045 590783  – P.IVA e c.f. 03220520237     info@vini-clementi.com

Chi siamo


 

L’avv. Pietro Clementi, proprietario della cantina, della casa e del fondo agricolo che li circonda, posti nella contrada di Gnirega a Marano Valpolicella, è avvocato in Verona da circa sessant'anni. In gioventù, durante la guerra 1939-45, visse sulla collina di Illasi (VR), nella casa dei nonni, avv. Marco Trabucchi e Maria Zamboni, dove si appassionò alla coltivazione delle viti e cominciò ad imparare come si produce il vino. In quegli anni egli spesso conduceva i buoi che trainavano l’aratro sotto le vigne per arare la terra, aiutava nella vendemmia i contadini che, allora, raccoglievano l’uva nei cesti di vimini e la schiacciavano con le prime pigiatrici a mano, e fu allora che si innamorò della terra.

Per molti anni svolse la professione di avvocato in Verona  e fu amministratore nel Comune di Verona e Sindaco per 19 anni a Marano Valpolicella.

Egli acquistò nel 1969 la casa padronale nella contrada di Gnirega in Comune di Marano Valpolicella con i 20 ettari che la circondano (circa 15 a vigneto, e il resto a bosco ed oliveto).

La valle di Marano Valpolicella è al centro della zona denominata Valpolicella Classica,  che si trova a circa 15 Km. da Verona, a circa 20 Km. dal Lago di Garda, a circa 30 Km. da Mantova e a 120 Km. da Venezia.E’ un’area collinare, coltivata in gran parte a vigneto e parzialmente a ciliegieto e oliveto.Vi si trovano ville prestigiose che erano di ricche famiglie nobili, e chiese affrescate  immerse nel verde.Si sono trovate recentemente a Marano Valpolicella tracce di un antico tempio romano dedicato alla Dea Minerva, e di un castello medievale di Federico della Scala.

L’avv. Pietro Clementi cominciò a produrre vino nella piccola cantina sotto la casa con l’aiuto del proprio mezzadro Gino Fedrigo, detto Musciol, un uomo mite e preciso nella vinificazione; poi cercò di carpire i “segreti” della vinificazione da abili contadini che abitavano nella contrada di Gnirega, fra i quali Santo Aldrighetti, e per oltre trent'anni ha prodotto Valpolicella classico superiore, Valpolicella Amarone e Recioto di ottima qualità, per la famiglia e per gli amici; in questi anni perfezionò la sua competenza come cantiniere e continuò a riordinare il fondo agricolo ripiantando i vigneti vecchi, restaurando le marogne (muri a secco) e sistemando le strade all’interno del podere.

Per oltre trent’anni gli abitanti del Comune di Marano Valpolicella (VR), gli amici e gli abitanti di Verona, quando si recavano a trovare l’avv. Pietro Clementi a Gnirega, o andavano ad ascoltare i concerti organizzati dal Comune di Marano Valpolicella in due meravigliose chiese del Comune, S. Maria Valverde  e S. Marco al Pozzo, erano lieti di bere, alla fine dei concerti, l’“Amarone del Sindaco”, quello dell’avv. Pietro Clementi, che era stato appunto Sindaco del Comune di Marano Valpolicella per quasi venti anni.Egli, a quel punto, pensò, sia pure ormai anziano, di costruire una cantina e di cominciare a produrre vino non solo per gli amici e per i cittadini di Marano, ma anche per tutti.In quale momento è cominciata l’avventura del cantiniere.

Questa è la storia, breve ma “impegnativa”, del cantiniere di Gnirega.

Nel 2002 è iniziata la costruzione di una cantina nuova e moderna vicina alla casa padronale: al piano terra un ampio vano ove vengono riparate le uve per l’appassimento, al primo piano interrato i locali di lavorazione e al secondo piano interrato la barricaia e la bottaia ove si trovano 200 barriques e 20 botti di rovere di 30 ht l’una.

La lavorazione del vino viene effettuata in botti di acciaio, a temperatura controllata e l’invecchiamento in botti e barriques di rovere.

Il Valpolicella Classico e il Valpolicella Ripasso invecchiano due o tre anni mentre il Valpolicella Amarone rimane nelle botti 6 anni o più.